Cascina Desderi. Oltre il nome, il sublime del sogno

italiano Jul 29, 2018
 

Testo: Alessandra Chiappero. Video: Andrea Bonventre e Majlend Bramo. Sottotitoli: Laura Torta. 

Conoscono bene la storia d’Italia e dei Savoia e cucinano ricette piemontesi sfiziosissime: Trond Malmer e Roald Noto sono i proprietari di Cascina Desderi a frazione Quarto Asti dove il bel portico e una grande piscina si affacciano su uno scorcio di vigneti che sfumano verso le Alpi marittime.

Il nome Desderi ha il significato di desiderio.

Per la coppia, l’ambizione profonda di cambiare vita e realizzare una grande passione: il vino, l’ospitalità e la buona gastronomia. Norvegesi di nascita, Trond e Roald hanno vissuto sin da giovani e per lungo tempo in Florida.

Appassionati di viaggi, arte e gastronomia dopo la crisi del 2001 hanno iniziato a cercare nuove ispirazioni. Il Portogallo è stata la prima tappa nel Mediterraneo, poi la Spagna.

Lontano da un certo turismo di massa che cerca l’ebbrezza di alcolici a buon mercato, Trond e...

Continue Reading...

Vi raccomanda; Trattoria Toscana Ala

italiano Oct 31, 2017

Testo: Laura Torta. Foto: Roger Hol

Sono le due del pomeriggio di un normale lunedì lavorativo, il centro di Torino è gremito di turisti, la fila per la Mole Antonelliana è lunga e i ristorantini nei paraggi, quelli che non osservano la chiusura del lunedì, sono presi di assalto.

Ci allontaniamo di poche centinaia di metri dal cuore della città e ci addentriamo nello storico quartiere di Vanchiglia, situato appena fuori dal centro storico della città e tra i due fiumi, il Po e la Dora, in una zona che, da popolare e dismessa, si sta facendo sempre più vitale e prestigiosa.

Imbocchiamo Via Santa Giulia ed ecco che, al numero 24, la storica Trattoria Toscana Ala non delude: di lunedì, alle 14 passate, è aperta e pronta per servirci.

Varcata la porta, sembra di fare un tuffo nel passato: sedie di legno, tovaglie a quadri, Mastroianni e Sordi alle pareti.

Nunzia e Giovanni ci fanno accomodare e ci propongono una vasta...

Continue Reading...

La Latteria Bera

italiano Aug 31, 2017

Scritto da: Roger Hol. Traduzione: Giulia Brunello

Entrare nella Latteria Bera è un po’ come fare un nostalgico salto nel passato.

Immaginatevi la buona vecchia latteria di una volta, all’angolo, che vendeva, oltre al resto, uova, burro e formaggio.

Ecco che avrete la Latteria Bera, che ora vende anche affettati, salami, olio d’oliva, carciofi, acciughe, biscotti, confetture, cioccolato e molti altri prodotti interessanti.

Qui la famiglia Romola – fin da quando si è presa l’incarico della gestione nel 1958 – ha sempre avuto un’idea fissa: proporre buoni prodotti di alta qualità.

Oggi quando sono entrato, mi hanno offerto piccoli assaggi di olive, olio d’oliva, carciofi, pomodori essiccati al sole, pesto e tapenade.

Ero troppo tentato e mi sono portato a casa un vasetto con sia delle olive che dei carciofi.

La macchina azzurra che potete vedere dietro al bancone viene usata per montare la panna.

La Latteria Bera...

Continue Reading...

La pasta fatta a mano

italiano Jun 26, 2017

Testo: Roger Hol. Traduzione: Giulia Brunello. 

Come si può vedere nel video, la pasta viene lavorata in parte a mano.

Ma c’è ben altro: la storia che ci riporta a colei che ha iniziato tutto questo è davvero affascinante. Andiamo a conoscere il Pastificio Bolognese Muzzarelli, a Torino dal 1949.

 

La donna nella foto si chiama Alda Muzzarelli, e la vediamo impegnata a lavorare della pasta a mano. La foto è stata scattata da suo figlio, Achille – che ai tempi della foto, aveva solo 10 anni.

Ci troviamo proprio dopo la guerra, a Bologna; erano tempi in cui si viveva in ristrettezza, c’erano pochi soldi per il cibo, poco lavoro e si stava praticamente sull’orlo della fame. Alda e la sua famiglia avevano sentito dire che c’erano più possibilità a Torino, quindi hanno deciso di tentare la fortuna.

Si sono trasferiti, e nel 1949 hanno fondato quella che oggi è un’impresa di famiglia,...

Continue Reading...

Il mio viaggio a Monforte d`Alba

italiano May 19, 2017

Scritto da: Roger Hol. Traduzione: Giulia Brunello

Vorrei raccontarvi del mio viaggio a Monforte d’Alba. È stata un’esperienza indimenticabile.

Anche se non sono riuscito a vedere molto, sono sicuro che ci tornerò. In soli due giorni era impossibile riuscire a visitare tutta la zona. C’è così tanto da vedere nelle Langhe.

In fondo all’articolo, ho raccolto delle note e dei link utili.

Sono stato invitato ed ospitato.

Qualche settimana fa sono stato invitato ad alloggiare in un piccolo e delizioso hotel a Monforte. L’hotel si trova proprio nel centro della parte alta ed antica della città.

Ma per prima cosa dovevo prendere il treno e l’autobus da Torino fino ad Alba, dove sarebbero venuti a prendermi.

Questo è stato il mio viaggio:

Ho preso il treno da Torino fino ad una piccola città che si chiama Cavallermaggiore. Dalla stazione di Porta Nuova di Torino ci è voluta solo una...

Continue Reading...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.